Non puoi tagliare

 

Non puoi tagliare

il mio filo intessuto

sulla federa oltremare.

 

Le fondamenta erose

e il mio respiro, strappato

aggrappato

a questa grande luna.

 

Annunci

16 pensieri riguardo “Non puoi tagliare

  1. Che dire: di sugo di pomodoro appena setacciato, condito con sale e aromi e lasciato “a stringere” al sole, sui tavolieri lunghi e puliti. Teli di garza a proteggere dalle mosche ma a permettere i baci del sole.
    Questa è luna, ma l’estratto (non di pomodoro), ha reso pienamente la densità del senso.
    Eccole le mie solite immagini estratte dalla tua tela. Personali ma donate nelle parole tue.
    Grazie mimi (Miao!) 😉

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...